Un destino medievale PDF

Lpgcsostenible.es Un destino medievale Image

Scarica l'e-book Un destino medievale in formato pdf. L'autore del libro è Roberta Soverino. Buona lettura su lpgcsostenible.es!

AUTORE: Roberta Soverino

NOME DEL FILE: Un destino medievale.pdf

ISBN: 9788833662879

DATA: 2019

DESCRIZIONE

Lisa è un'eroina dall'animo moderno, nonostante sia nata a fine medioevo. Cresciuta come un maschiaccio dal padre, ma acquistando femminilità e sensualità con il passare degli anni, si ritrova a essere una bella ragazza in età da marito ma con nessuna intenzione di volersi piegare alle convenzioni sociali che le impone il suo titolo nobiliare di contessina. Quando pensava di poter finalmente scegliere da sola l'uomo al quale donarsi, ecco che una richiesta in punto di morte la porta a dover sposare il barone Nicola e salvare quindi il suo casato. Tra la giovane coppia non scorre buon sangue, il loro è un matrimonio di convenienza anche se Lisa non sa cosa abbia portato l'affascinante barone a volerla sposare. Tra i due è un continuo stuzzicarsi ma l'odio che provavano l'uno per l'altra sfocia ben presto in una sfrenata passione. A Lisa la vita riserverà due grandi amori: uno dolce e solido, l'altro passionale e indomabile, ma proprio quando tutto sembrava avere un senso, a cambiare le carte in tavola sarà di nuovo... un destino medievale. In tempi lontani, da Pavia ad Asti, tra servi e nobili, si snocciolerà una storia ricca di colpi di scena, intrighi e promesse, forse troppo grandi.
INFORMAZIONE

Sette IMPORTANTI film sul Medioevo da vedere! - Il Bosone

Gli autori medievali di ispirazione platonica per secolo e secoli diranno che la filosofia e' una continua riflessione sulla morte la quale e' vissuta positivamente così come in qualche modo e' connaturale alla religiosità cristiana in cui la morte e' la fine di qualcosa e anche l'inizio di un destino superiore.

Un destino medievale - Roberta Soverino - Libro ...

La giornata inizia con la Messa; la religione è parte integrante della vita medievale, tutti condividevano la stesa visione dei destini dell'uomo e dell'universo, anzi, il soprannaturale non era sentito distinto dalla vita terrena ma ne faceva parte, come la città antica sorgeva nel momento in cui venivano riconosciute le sue divinità ed ...

LIBRI CORRELATI