Stupidità PDF

Lpgcsostenible.es Stupidità Image

Leggi il libro Stupidità PDF direttamente nel tuo browser online gratuitamente! Registrati su lpgcsostenible.es e trova altri libri di Gianfranco Marrone!

AUTORE: Gianfranco Marrone

NOME DEL FILE: Stupidità.pdf

ISBN: 9788845272141

DATA: 2012

DESCRIZIONE

La stupidità vince. Bisogna farsene una ragione. Gli imbecilli ci sono sempre stati, si sa. Eppure, nell'attuale società dei media e dei consumi sono diventati una folla cianciante che dichiara bellamente la propria deficienza intellettiva e sentimentale, esibendola come un valore. Il cretino è cool, più volente che nolente: ce lo dicono la tv, la stampa, i brand, la rete; ce lo ribadiscono i colleghi d'ufficio, i vicini di casa, i compagni di merende, gli amici al bar. Ecco un'indagine semiseria sulla stupidità contemporanea, alla ricerca delle radici filosofiche, letterarie e antropologiche di quest'inquietante fenomeno del nostro tempo. Vagabondando fra le pagine dei più vari pensatori e scrittori (Flaubert, Musil, Adorno, Deleuze, Barthes, Sciascia, Eco...), l'autore conduce una riflessione sul senso della stupidità, sullo spazio che ha nella vita di ognuno, sulle ambiguità di cui si nutre, proponendone una piccola fenomenologia sociale. Antidoti? Qualcuno sicuramente sì. Prima regola: non sentirsi troppo intelligenti.
INFORMAZIONE

Noniversità:Calcola il tuo livello di stupidità ...

Un pizzico di gestione della stupidità può aiutare gli opportunisti a mascherare il puro interesse personale e a mostrare interesse per idee vuote se c'è un fine che li riguarda. La stupidità funzionale può essere un buon modo di ridurre le sensazione spiacevoli che accompagnano l'opportunismo delle persone.

Sulla stupidità - Robert Musil - Libro - SE - Piccola ...

«Per il bene la stupidità è un nemico più pericoloso della malvagità. Contro il male è possibile protestare, ci si può compromettere, in caso di necessità è possibile opporsi con la forza; il male porta sempre con sé il germe dell'autodissoluzione, perché dietro di sé nell'uomo lascia almeno un senso di malessere.

LIBRI CORRELATI